mercoledì, Luglio 24Settimanale a cura di Valeria Sorli

Spaghetti di Daikon con funghi Shitake

 

…..iniziare un laboratorio crudista è come entrare, per un bambino,  in un mondo dei balocchi : è una meraviglia dietro l’altra, l’entusiasmo delle persone è alle volte “incontrollabile”.

Gli spaghetti  sono tra i “balocchi”più gettonati, a livello di sorpresa, di successo!!

…e lo fu anche per me, la prima volta!!

 

L’arnese che serve per fare gli spaghetti crudisti, che possono essere di daikon, di carote, di rapa rossa, di cetrioli, di zucchine, dipende dalla stagione in cui li facciamo , è lo  spiromat , attrezzo che si trova nei casalinghi più riforniti o su internet.

 

Ingredienti
2 o 3 daikon
50 gr di funghi shitakè

1 spicchio di aglio
1 mazzetto di cavolo nero
150 ml di panna vegetale
1 c di curry ( facoltativo )
prezzemolo
peperoncino intero
olio evo
sale rosa dell’ himalaya

 

Preparazione
Mettere i funghi shitake in ammollo per circa 2 ore. Poi scolarli e sciacquarli.

Tagliare l’aglio a metà e privarlo dell’anima.

Far rosolare l’aglio, il prezzemolo tritato e il peperoncino  in una padella.
Tagliare i funghi e tritarli finemente .

Tagliare a striscioline  il cavolo nero e lessarlo velocemente .

Unire questi due ingredienti in padella agli altri sapori. Aggiungere il curry e il sale e cuocere per 10 minuti circa  a fuoco medio.

A fine cottura  aggiungere la panna vegetale continuando ancora qualche minuto sul fuoco.

Spadellare gli spaghetti di daikon nel sughetto di shitake  , salarli e servirli , impiattati con l’aiuto di un coppapasta o direttamente nel piatto.

 

Print Friendly, PDF & Email