giovedì, Ottobre 17Settimanale a cura di Valeria Sorli

Moreno Amantini: Tutta un’altra Storia

 

TUTTA UN’ALTRA STORIA – RID 96.8
Morning Show condotto da Moreno Amantini

Puro gossip, sano divertimento, buona musica e tanti ospiti dal patinato mondo dello spettacolo. È questa la formula vincente scelta da Moreno Amantini per il salotto di “Tutta un’altra Storia” in onda ogni venerdì dalle 9.00 alle 12.00 sulle frequenze di RID 96.8! Un morning show esilarante dove non mancano notizie di spettacolo, pillole di gossip e interviste Vip, il tutto condito dalla pungente e satirica voce di Amantini, esperto di costume e spettacolo, spesso ospite anche nel salotto di Eleonora Daniele “Storie Italiane” su raiuno. “RID 96.8 è una radio molto impegnata nel sociale ma insieme alla mia editrice Michelle Marie Castiello abbiamo pensato che per entrare nel mood del weekend ci volesse anche qualcosa di più leggero e che, almeno per un giorno, permettesse alle persone di dimenticare i problemi quotidiani e di divertirsi. Del resto un pizzico di leggerezza non ha mai fatto male a nessuno e, visti i risultati, ci abbiamo preso!”

 

Come nasce la passione per lo spettacolo?

Fin da bambino. Anche quando andando in vacanza nei villaggi turistici alla fine mi facevo coinvolgere in qualche spettacolo. Il palcoscenico mi ha sempre affascinato così come la tv. Da piccolo non mi perdevo una puntata del Maurizio Costanzo Show.

Ma è vero che solo “uno su mille ce la fa”?

Beh la canzone non è poi così lontana dalla realtà. Il problema non è farcela, il problema è mantenere la credibilità e un ruolo.

Come è stata la tua gavetta? Il momento migliore e peggiore?

Va fatta una premessa: io nasco come attore di teatro quindi la gavetta è stata sul palcoscenico. Studiando e lavorando. La tv è arrivata per gioco e anche lì ho dovuto mettermi in discussione. Rubare con gli occhi. Non si smette mai di imparare in questo mestiere e quando pensi di essere arrivato è il momento in cui tutto crolla. I momenti belli si alternano a quelli brutti perché è il mestiere più precario del mondo e la cosa snervante è, tra un lavoro e l’altro, l’attesa della prossima chiamata.

Come mai oggi è in forte incremento la voglia di entrare a tutti i costi nel mondo delle mille luci?

Perché la gente è attratta da lustrini e paillettes. Non si rende conto che è un mestiere che come qualsiasi altro mestiere è fatto di sacrificio e duro lavoro. La gente vuole apparire, uscire sui giornali ma non sanno che a fine mese con un a foto su un giornale le bollette non ce le paghi

C’è ancora talento in giro? C’è qualcuno delle giovani leve che ha catturato il tuo interesse.

Di talento ce ne è molto. I giovani di oggi hanno poi milioni di modi e maniere per esprimere il proprio talento, basti pensare ad Internet e a youtube. Tra i giovani attori trovo molto bravo Cristiano Caccamo mentre nel panorama musicale amo follemente Emma Marrone.

Quali sono i personaggi che ammiri e che magari ti hanno ispirato?

Tantissimi. Nella recitazione sicuramente Christian De Sica. In tv Maurizio Costanzo. Lo stimo tantissimo e amo il suo modo di fare tv. Sono cresciuto a pane e Maurizio Costanzo Show. Però ce ne sono davvero tanti. Se penso a grandi maestri come Boncompagni, Arbore, Sabani. In Italia abbiamo davvero grandi talenti.

Quali sono veramente i lati positivi di chi svolge un lavoro come il tuo?

Io credo che i lati positivi li trovi solo se fai un lavoro che davvero ami. Tutto il testo passa in secondo piano.

Ti hanno mai fatto una domanda scomoda? Quale?

A pensarci bene no. Anche perché sono una lingua abbastanza tagliente e risponderei a dovere

Sei spesso chiamato in causa in varie occasioni e non solo televisive soprattutto per la tua appartenenza al mondo del gossip. Ecco, come mai proprio il gossip?

Io direi più che gossip, costume e spettacolo. Ho condotto per tre anni un rotocalco mondano, ho delle rubriche che mi vedono commentare fatti di costume, tv e spettacolo, e ho un programma radio che si occupa di questo. Le persone ti sentono parlare di Belen o dell’ultimo programma della De Filippi e subito ti associano al gossip ma io vado ben oltre il semplice scoop, io do delle vere e proprie pennellate.

Da linea editoriale non dovremmo parlare di gossip ma visto che sei un leader ne approfitto per chiederti un’esclusiva…lanciaci una bomba…

Più che una bomba su qualcuno o qualcosa ti dico che a cantare sono i soliti polli ma alla fine a comandare e decidere sono le galline. Questa è una bomba in codice.

Da parecchi anni siamo invasi da reality, tra poco saluteremo l’isola dei famosi e daremo il ben tornato al GF Nip (anche se nella maggior parte dei programmi tv oramai va di moda utilizzare la tecnica della Ripresa a tua INsaputa) Ecco, quali sono le tue opinioni a riguardo? C’è davvero ancora interesse del pubblico per questi format?

Assolutamente si. La componente voyeuristica del pubblico è senza confine. Bisognerebbe scegliere meglio il cast dei reality ma alla fine funzionano. Forse ci vorrebbe qualcosa di nuovo. Io rivedrei bene un ritorno de La Talpa per esempio.

Cosa stai facendo in questo periodo?

Conduco ogni venerdÌ “Tutta un’ altra Storia” un programma radio sulle frequenze laziali di RID 96.8, di cui sono anche autore, ho la mia rubrica fissa su un settimanale nazionale e spesso sono in tv, come dici tu, a parlar di gossip…

Come procedono le prove per i tuoi progetti futuri?

Idee tante. Work in progress direi. Appena ho news ti chiamo

Print Friendly, PDF & Email