martedì, Novembre 30Settimanale a cura di Valeria Sorli

La Veneto Film Commission chiude la sua presenza alla 78a Mostra del Cinema di Venezia

In attesa delle riprese della co-produzione internazionale “The Honeymoon” a Venezia e nei colli Euganei la Veneto Film Commission chiude la sua presenza alla 78sima Mostra del Cinema di Venezia: ventitré incontri, cento ospiti tra produttori, registi, attori, rappresentanti delle istituzioni, nazionali e internazionali, settecento partecipanti tra pubblico, stampa ed esperti del settore

 

Venezia 15 Settembre 2021. Il regista americano Abel Ferrara, gli attori Vittoria Puccini e Alessandro Roia, la direttrice di Rai Fiction Maria Pia Ammirati, il produttore di Fremantle Andrea Scrosati, gli scrittori e sceneggiatori Donato Carrisi e Matteo Strukul, la direttrice del ITTV Festival Venezia – Los Angeles Valentina Martelli, Marco Testa del Gruppo Armando Testa, e Nils Hartmann, direttore produzioni originali Sky Italia, sono alcuni tra i più importanti ospiti che si sono avvicendati nei 23 incontri curati dalla Veneto Film Commission durante la 78sima Mostra del Cinema di Venezia nello “Spazio Regione Veneto – Veneto Film Commission” all’Hotel Excelsior.

 

Sono stati complessivamente un centinaio i relatori dei panel, andati tutti sold out con un’affluenza di pubblico pari a 700 partecipanti, tra appassionati, esperti del settore e giornalisti, che hanno potuto sempre interagire con gli ospiti, dato che tra gli scopi degli incontri, oltre ad annunciare novità e prospettive future, centrale è stato lo sviluppo di relazioni attraverso attività di networking.

 

“Dopo un anno “zero” di attività limitate dalla pandemia, il bilancio della nostra presenza alla Mostra del Cinema di Venezia è più che positivo – commenta Jacopo Chessa, direttore della Veneto Film Commission – soprattutto per le relazioni intessute con i rappresentanti dell’industria cinematografica e audiovisiva nazionale e internazionale, e con importanti festival, sia a livello europeo, come quello di Les Arcs, che a livello extraeuropeo, come l’ITTV Venezia-Los Angeles.

Sul fronte istituzionale sono stati particolarmente rilevanti: la presentazione con l’assessore alla cultura della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, del nuovo bando da un milione e mezzo di euro per il sostegno alla produzione cinematografica in Veneto, l’adozione del protocollo “Green” per favorire le produzioni audiovisive sostenibili a livello ambientale, che beneficeranno anche di punteggio tra i criteri di aggiudicazione previsti dal bando, e l’accordo con l’assessorato regionale al Turismo, che prevede un primo stanziamento già erogato per un valore di 100mila euro da incrementarsi a 150mila in previsione del prossimo anno post-pandemia, con una stima di ritorno economico sul territorio pari a 6 volte l’investimento.

I nostri incontri sono stati al centro dell’attenzione nel calendario proposto agli Spazi dell’Hotel Excelsior, cuore pulsante della Mostra del Cinema, che ha rappresentato per la Veneto Film Commission una straordinaria opportunità di promozione internazionale”.

 

Tra le produzioni internazionali che hanno beneficiato del fondo per il “location scouting” erogato dalla Film Commission grazie all’accordo con l’Assessorato regionale al Turismo c’è anche il film americano “The Honeymoon”, che comincerà le riprese in Veneto la prossima settimana tra Venezia e i colli Euganei in provincia di Padova. Si tratta di una commedia romantica diretta da Dean Craig e prodotta da Notorius Pictures con Tempo Production, che vede nel cast stellare Maria Bakalova, Pico Alexander, Asim Chaudhry e Lucas Bravo.

 

 

 

 

signature_1778900301

 

Print Friendly, PDF & Email