domenica, Ottobre 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

“JOSEPH” Il brano inedito di Renato Caruso

IL BRANO INEDITO “JOSEPH”

del chitarrista e compositore RENATO CARUSO

è la colonna sonora del video – documentario

della mostra “Mr.Quarantine” dell’artista GIUSEPPE VENEZIANO

 

 

Dall’8 ottobre al 7 novembre 2020

alla FABBRICA EOS ARTE CONTEMPORANEA di Milano

 

Il brano ineditoJOSEPHdel chitarrista e compositore RENATO CARUSO è stato scelto come colonna sonora del video-documentario di realizzazione della mostraMr. QUARANTINEdell’artista Giuseppe Veneziano. La mostra si terrà dall’8 ottobre al 7 novembre 2020 alla Fabbrica Eos Arte Contemporanea di Milano. 

 

Ispirato dall’amore per la musica classica di Bach e Villa-Lobos, JOSEPH” è un brano dal carattere marcatamente ritmico che unisce sonorità di diversa derivazione, da quelle acustiche a quelle elettroniche, sposandosi perfettamente con l’amore di Giuseppe Veneziano per l’arte rinascimentale di Michelangelo e Raffaello.

 

«Ogni tanto ho nostalgia del passato e mi metto a suonare i brani che studiavo al conservatorio – racconta Renato Caruso – così, suonando, mi è venuto un arpeggio con la chitarra, ho provato ad introdurre un ritmo bossa nova, ho fatto qualche modifica e aggiunto dell’elettronica… tutti questi elementi hanno dato infine origine a “Joseph”».

 

“Mr. Quarantine” è la mostra personale di Giuseppe Veneziano che raccoglie le opere realizzate durante il lockdown, un periodo di pneumatica sospensione delle abitudini quotidiane in cui l’artista ha cercato di interpretare, a metà tra esperienza individuale e vissuto collettivo, ansie e paure ai tempi della quarantena (Ingresso libero – info@fabbricaeos.it).

 

Renato Caruso suona dall’età̀ di 6 anni: pianoforte e chitarra sono i suoi primi strumenti. Dopo aver lavorato per cinque anni presso l’accademia musicale di Ron,Una Città Per Cantare”, come docente di chitarra classica, acustica ed elettrica, teoria e solfeggio, informatica musicale e responsabile web; Renato Caruso si è esibito con artisti del calibro di Ron, i Dik Dik, Red Ronnie e Fabio Concato e ha aperto una tappa del tour di Alex Britti. Nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro “LA MI RE MI (Europa Edizioni): un breve saggio-discorso sulla musica in cui l’autore esplora alcune questioni fondamentali: dal mezzo fisico di propagazione del suono alla qualità materiale degli strumenti, dalla diversità̀ delle culture musicali all’intreccio innovativo con le tecnologie informatiche. Nel 2016 ha pubblicato il suo primo album di chitarra acustica “ARAM. Attualmente Renato Caruso lavora presso diverse accademie come docente di chitarra classica, acustica, T&S, informatica musicale e sta lavorando alla pubblicazione di un nuovo libro.                   Il chitarrista crotonese è inoltre l’inventore di un nuovo genere musicale,Fujabocla, che mescola vari stili musicali tra cui il funk, il jazz, la bossa nova e la classica. Renato Caruso è anche compositore e chitarrista per diversi artisti come Ylenia Lucisano, Pietro Baffa, Alfio Pidatella, Adolfo Durante, Lene, Nunzio Dell’Orco. Nel 2018 ha presentato per la prima volta dal vivo PITAGORA PENSACI TUnella sua città natale, Crotone, con un grande concerto davanti a migliaia di persone. Sempre nello stesso anno ha aperto il “Fiuggi Guitar Festival”, il più importante festival chitarristico d’Italia, si è esibito nell’ambito del “City of guitars”, il prestigioso festival internazionale dedicato alle sei corde di Locarno (Svizzera) ed è stato tra gli ospiti del “MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti” di Faenza e del “Mandola Music Festival”, il primo festival musicale dedicato alla scoperta della cultura cinese di Milano. Nel marzo 2019 apre con Ylenia Lucisano una data di “Off the record”, la serie di concerti di Francesco De Gregori al Teatro Garbatella di Roma.

 

www.renatocaruso.eu

www.facebook.com/renatocaruso.official/

www.youtube.com/renatocaruso1982

Print Friendly, PDF & Email