martedì, Novembre 12Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ivana Spagna, riparto dal 1954

La prossima settimana uscirà il nuovo album della straordinaria Ivana Spagna, dal titolo 1954. Si tratta di un grande ritorno a ben 10 anni di distanza dall’ultimo disco di inediti: dal 25 ottobre 1954 sarà presente in tutti gli store digitali e in distribuzione fisica (in cd e anche in vinile) e lo stesso giorno sarà presentato al Megastore Mondadori di Milano (via Marghera, 28 -ore 18.30) e il 30 ottobre a La Feltrinelli di Napoli (Piazza dei Martiri, ore 18.00). “1954” (prodotto da Tuned Turtle Management Srl), trae il dall’anno di nascita di Ivana Spagna, un gesto di liberazione dal tempo che passa ma soprattutto un ringraziamento alla vita: dieci sono le canzoni, tra cui Cartagena, hit anticipata la scorsa estate e il primo singolo “Nessuno è come te”, già in in rotazione radiofonica.

Questo singolo è stato accompagnato da un delicatissimo video, girato dal giovane regista romano, Michele Vitiello. 1954 è un album intimista, raffinatissimo, profondo nei testi e denso di sonorità tipiche del mondo musicale di Spagna insieme all’inseparabile fratello Theo; oltre a brani scritti dalla stessa Ivana, il disco ospita brani di altri autori, dando vita ad un lavoro ricco e pregiato, come “Prigioniera nel tuo nido” scritta dal grande Luca Chiaravalli. Unica cover “Se io se lei”, un brano che Ivana interpretò con grande successo a Music Farm nel 2006,: “Amo questa canzone da sempre.

L’ho voluta inserire nell’album perché cantarla mi emoziona tantissimo. Per rispettare la perfetta musicalità del testo, l’ho trasformata in una storia d’amore tra due donne. Un grazie al grande Biagio Antonacci, che adoro”. Altro brano molto interessante è “Nel tempo” scritto dall’autore e produttore Davide Ippolito che spinge la voce di Spagna verso nuove sonorità ed atmosfere inedite. 1954 è un album di grande amore, passione, emozione, intensità: un viaggio introspettivo nell’animo di una grande artista, oggi bellissima donna matura nonché artista capace di toccare le corde del cuore in modo semplice e vero, proprio come avvenne nel 1995 con “Gente come noi”, pezzo che segnò la svolta artistica di Ivana.

Un’altra curiosità di 1954 è l’impegno per il sociale: per ogni singolo album venduto infatti sarà donato 1 euro ai “City Angels”, Associazione Onlus di volontari che assistono cittadini in difficoltà e chiunque necessiti di bisogno fondata nel 1994 da Mario Furlan, che su Ivana Spagna afferma: “Ivana è una storica testimonial dei City Angels, perché è un Angelo nel cuore: buona, sensibile, generosa. Lo dimostra anche con questa sua iniziativa umanitaria, che ci aiuta ad aiutare i senzatetto.” Bentornata Ivana: fai parte a pieno titolo della Gente come noi… che piace!

Print Friendly, PDF & Email