mercoledì, Dicembre 2Settimanale a cura di Valeria Sorli

Il mio cane è volato sul ponte, adesso dedico la mia vita agli animali

Sono tanti i lettori che ci scrivono in redazione e non ho potuto fare a meno di raccontarvi una delle storie più belle che ho letto, ricca di amore, ma soprattutto mi sento di ringraziare Bruno, questo lettore che mi racconta quanto per lui sia importante aiutare i nostri amici a quattro zampe ai quali la vita ha riservato molte sofferenze. Colpa della cattiveria dell’uomo? Ogni essere vivente, persona o animale che sia, ha diritto di vivere a pieno una vita serena. Vi riporto di seguito la lettera che non ho potuto fare meno di pubblicare, perchè mi sono sentita una fitta al cuore.

Come citava Arthur Schopenhauer “Chi non ha mai posseduto un cane, non sa cosa significhi essere amato.”

———————————————————————————————————————————————–.

Ciao Valeria innanzi tutto grazie della tua amicizia ne sono felice, spero che ti ricordi sono Bruno Febbraio Alfredo presidente dell’Associazione SOS Quattrozampe di Corigliano Calabro Cosenza. Ho dedicato la mia vita agli animali in particolare ai cani essendo una categoria più presa di mira a livello di maltrattamenti. Lotto da anni per i loro diritti con le unghie e con i denti senza aiuto minimo da parte delle istituzioni. Dopo la morte del mio adorato Charlie, morto per fortuna di vecchiaia, ho deciso di dedicarmi a loro; forse avrai sentito parlare della cagnolina Angela trascinata con un cappio al collo e poi data alle fiamme, ma per fortuna Angela si e trovata nel nostro cammino prontamente recuperata e soccorsa. I veterinari non davano speranza aveva il 52 per cento del corpo ustionato, volevano sopprimerla ma i suoi occhi dicevano che voleva vivere perciò non ci siamo arresi. Ricoverata in clinica, in un anno è stata sottoposta a numerosi interventi chirurgici di rimozione della pelle oramai carbonizzata e chirurgia plastica per la ricostruzione , rimane senza i cuscinetti sotto le zampine senza dita e unghie ma Angela vive, e oggi è in casa con me e la mia famiglia. Vive felice ed è la regina della casa.

Vorrei raccontarti anche il caso di Zeus, nato con una grave malformazione alle zampe che all’età di circa sette mesi quasi non camminava piu, anche lui era destinato all’eutanasia ma noi non abbiamo mollato! Oggi Zeus ha delle protesi in titanio alle zampe posteriori e alle ginocchia, ma ha ancora da fare le protesi al carpo anteriore, ma gia  cammina abbastanza bene. Oggi Aeus ha due anni e mezzo ed è con noi, attualmente abbiamo trenta cani nel nostro piccolo rifugio e quattro in casa, per farti capire meglio due anni fa ho perso il lavoro dopo undici anni perchè il mio datore di lavoro mi ha messo a un bivio: o il lavoro o i cani, ho scelto la seconda opzione.

sosquattrozampe@libero.it

Print Friendly, PDF & Email