domenica, Maggio 19Settimanale a cura di Valeria Sorli

Benessere: La cura dei capelli in Ayurveda

 

Per avere capelli folti, forti e lucenti la radice deve essere salda e il cuoio capelluto deve essere sano e ben nutrito. Per analogia, se la pelle e’ un paesaggio ondulato, i capelli sono una prateria che per stare bene ha bisogno di umidita’, nutrimento e un buon sistema di radici. Come il caldo torrido e ardente distrugge in breve un tappeto erboso, il calore e’ la cosa peggiore per i capelli. Troppo sole fa inaridire i capelli, scalda la testa indebolendo il cuoio capelluto e la radice del capello. Quando si sta alla luce del sole per lunghi periodi e’ bene proteggere i capelli con un cappello o un foulard, specialmente se si hanno i capelli chiari o rossi. Anche il forte calore generato da Pitta( uno dei tre Dosha presenti in ogni individuo) all’interno del corpo puo’ danneggiare la radice dei capelli. Il calore per natura sale verso l’alto e lascia il corpo dalla sommita’ del capo. Poiche’ i tipi Pitta hanno per natura una grande quantita’ di calore corporeo, sono piu’ predisposti a ingrigire prematuramente. A parte il Pitta elevato,
il troppo calore puo’ essere generato da una dieta ricca di carne rossa. Il calore puo’ anche essere generato da una intensa attivita’ mentale. Sia la testa che il cuoio capelluto preferiscono il fresco, quindi anche quando ci si lava i capelli e’ meglio usare acqua tiepida e fare un risciacquo freddo. L’acqua fredda rimuove meglio il sapone ed e’ tonificante per il cuoio capelluto e rinfrescante per il sistema nervoso. Per avere capelli sani e’ necessario una dieta equilibrata ricca di proteine, minerali e vitamine, in special modo ferro, zolfo,zinco. Come per la pelle, la salute dei capelli viene dall’interno. I capelli riflettono molto bene la condizione interna del corpo, infatti l’analisi del capello e’ molto usata dai nutrizionisti e dai professionisti della cura della salute per scoprire stati di tossicita’ e deficienze nutrizionali dei loro pazienti. Spesso la tensione del cuoio capelluto bloccano la circolazione, inaridiscono il sebo e di conseguenza letteralmente affamano la radice del capello. Il massaggio e’ la risposta per alleviare la tensione, migliorare la circolazione e liberare la radice dei capelli dal sebo secco. Il massaggio della testa e’ una delle esperienze piu’ piacevoli e rilassanti. Fare un massaggio durante lo shampo va bene, ma come per la
pelle e’ meglio un massaggio con olio. Gli oli, aumentano l’effetto del massaggio nutrendo e rafforzando la radice dei capelli e promuovendone la crescita. Dovremmo evitare di usare shampo che contengono tensioattivi,la schiuma che formano ha poco a che fare con l’effetto detergente, sono solo sostanze chimiche aggressive  che tolgono lo strato protettivo esterno dei capelli e inaridiscono il cuoio capelluto.

www.centrobenessereshaanthi.it