sabato, Aprile 17Settimanale a cura di Valeria Sorli

Alberto Ragaglia-Sono un miracolato dal Covid, perche’ sono vivo!

Questa è una testimonianza che è arrivata presso la nostra redazione. Ho avuto modo di sentire Alberto durante questa lotta terribile contro il Covid 19, ha vinto lui!

Ciao Valeria io sono un miracolato del covid 19.Vorrei raccontare la mia storia per chi ancora non crede a questo virus. Io abito nel Pavese  a Rivanazzano Terme il 12 Marzo terminata la mia giornata lavorativa sono tornato a casa ma sentivo di non stare bene, infatti avevo qualche linea di febbre.                                                   Ho avvisato la mia principale e dal giorno successivo mi sono messo in malattia. La situazione col passare dei giorni continuava a peggiorare, tosse, febbre alta e difficolta’ respiratorie, il 19 marzo dopo vari tentativi sono riuscito a farmi portare al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Voghera. Risulto positivo al Coronavirus e vengo ricoverato nel reparto Covid. Successivamente  sono stato portato in terapia intensiva e intubato e poco dopo  traferito al San Matteo di Pavia in rianimazione, ultima chance per rimanere attaccato alla vita. Sono stato ricoverato al San Matteo fino ai primi di giugno e sono vivo grazie a un macchinario di nome Ecmo, un vero e propio polmone artificiale che lavorava al posto dei miei polmoni ormai devastati dal virus.                 In seguito vengo trasferito in una struttura di riabilitazione vicino casa ed esco finalmente dall’ospedale nel mese di agosto, continuando la riabilitazione in day ospital fino ai primi di novembre; tra l’altro l’anno scorso ai primi di marzo e’ morto mio figlio Stefano di 28 anni a seguito di un incidente e voglio pensare e credere che sia stato lui ad aiutarmi.

Print Friendly, PDF & Email